❈ La meditazione è uno stato di consapevolezza.

Per raggiungerlo si possono usare tecniche diverse - la meditazione zen, la meditazione trascendentale, la meditazione Vipassana, la Mindfulness - in cui ci si focalizza sul respiro e la staticità, con o senza la ripetizione di mantra. Tutte queste tecniche si praticano tendenzialmente seduti, ad occhi chiusi.

La meditazione attiva

La meditazione attiva usa il corpo per entrare nello stato di consapevolezza.

Lasciare spazio al movimento e alla danza permette di connettersi più facilmente al sentire e di esprimere l'energia che è in noi.

È attraverso il corpo che facciamo esperienza di qualsiasi cosa nella vita. Quando siamo completamente presenti, la nostra anima diventa visibile.

Con le meditazioni attive impariamo a conoscerci più profondamente, ci connettiamo con il nostro corpo e ci fidiamo del fatto che sappia dove portarci. 
Attraverso di lui arriviamo al centro.

Come funziona una sessione

Ogni sessione ha un tema, ed è un viaggio attraverso il movimento e la presenza.

La musica e le mie parole guidano il processo.

Nella prima fase sentiamo il corpo: quale parte ha bisogno di muoversi? Come? Non lo decidiamo, lo lasciamo accadere.

Dopo aver lasciato spazio al corpo, osserviamo fermi e in silenzio cosa si muove in noi. 

Il punto non è "svuotare la mente" ma accorgerci di tutte le volte che ci distraiamo, che seguiamo il filo dei dovrei e non dovrei, delle emozioni e dei pensieri.

Benefici

Essere più presenti, ascoltare il proprio corpo, essere più lucidi, ridurre ansia e stress, riuscire a gestire meglio le emozioni.

Spesso si legge in giro che la meditazione aiuta a lasciare andare il controllo.

Io credo che porti invece la consapevolezza che non lo abbiamo mai avuto.

A chi è rivolta

A chi vuole smettere di correre come un criceto sulla ruota.

A chi vuole imparare (o ricominciare) ad ascoltare il proprio corpo.

A chi vuole essere più presente. 

A chi vuole conoscersi un po' di più.

A chi vuole smettere di annaspare e ricominciare a respirare.

A chi è in cerca. 


Devo muovermi per trovare la quiete, e smettere di danzare per sentire la danza.

Gabrielle Roth

Vuoi sapere quando sarà la  prossima meditazione?